viernes, 18 de julio de 2008

QUELLA È LA MIA TERRA


Continente devastati

popolati d' uomini

che girano e non sono uomini

che abitano in faccie crudeli

e affilati

Quella terra che conoce

della tenerezza, la carezza

della passione, il bacio

o della bocca più dura

la parola più morbida

terra che è deserto

o specchio dove si guardo le stelle

tierra ventre di dove ñaque il sole

e orizzonti di nuvole

che raccogliano anime

regina di lune pieni

con la forma di faccie

che lasciano di essere ecclise

5 comentarios:

Mc.Camozzi dijo...

Ci sono alcuni errori (parole non italiane e grammatica non corretta) nella versione italiana di questo testo. Al di là di questo, la poesia è più bella in spagnolo.

saluti,
Maria Cecilia Camozzi

Ninfa dijo...

Patricia sono d'accordo con l'ultimo post. Ci sono alcuni errori poi lo spagnolo è una lingua così bella e sensuale perchè usare l'italiano? Torna a leggermi presto . un abbraccio

Patricia Gordillo Serrano dijo...

Cara Cecilia:
Ti ringrazio perle tue correzzion i puo darsi che sbagli, perche sto imparando italiano e anche portochese.
Ti aspetto sempre nel mio sito.
Finora


Ninfa:

Ti ringrazio il tuo messagio molti mi hanno detto lo stesso puo darsi che sia piu bella la poesia in spagnuolo che in italiano uso l' italiano perche lo sto imparando lo stesso che il portoguese. Ti aspetero sempre nel mio sito. Finora per sempre.


Patricia Gordillo


Córdoba - Argentina


www.patriciagordillo.com.ar


elsubeybajadelamarea.blogspot.com

artenrico.blogspot.com dijo...

Cara Patricia

grazie per aver visitato il mio blog. Trovo molto interessante il suo lavoro poetico, complimenti sono versi molto vitali e veri.

enrico

Patricia Gordillo Serrano dijo...

Caro Enrico:

Mi sento molto gradita con il tuo omaggio alle mie poesie sono tatti con tutta la mia anima e forza da vivere.
Ti aspettero sempre nel mio sito.
Finora per sempre



Patricia Gordillo


Córdoba - Argentina


www.patriciagordillo.com.ar


elsubeybajadelamarea.blogspot.com